Eventi


Spettacoli, performances, progetti speciali & appuntamenti ad hoc by Areté Ensemble (SEMI, Inondazioni Festival, Biarteca Festival...)

INONDAZIONI FESTIVAL

24/25/26 luglio 20015 nel centro storico di GIOVINAZZO la seconda edizione di

INONDAZIONI FESTIVAL

IL FESTIVAL

Locandina-70x100-Inondazioni-RGB

Loca Inondazioni 2015 Light

Il Festival Inondazioni approda a Giovinazzo. Non è un approdo fortuito o un ripiego in attesa di porti più illustri. La nostra “barchetta” conosce l’acqua per la prima volta proprio qui, dove è stata pensata e costruita. Il Collettivo Polartis è composto da quattro compagnie di artisti professionisti ritrovatisi a Giovinazzo per nascita o per scelta che dedicano al loro piccolo paese una parte del lavoro che li vede impegnati in giro per l’Italia e all’Estero. Tre serate dedicate all'arte a portata di passo, per sguardi curiosi, per occhi affamati di meraviglia… Il Festival Inondazioni vuole essere un’officina artistica in cui coinvolgere bambini, ragazzi e adulti, accogliere passanti e curiosi permettendo a tutti di incontrarsi per riscoprire e riappropriarsi delle strade, dei vicoli, delle piazze della città. Una “barchetta” ancora piccola, ma fatta di ottimi legni e da mani esperte; pronta a navigare per miglia e miglia. Per tornare sempre, alla fine, nel suo amato porticciolo.

 

SCARICA IL PROGRAMMA 2014

 

LogoArete logo-explorer-BN--polartis logo kuziba  RESEXTENSATIMBROtag  logo

OFFICINA DEGLI ESORDI Bari

Per la stagione 2015/16 continua la collaborazione tra Areté Ensemble, Teatro Kismet Opera e Officina degli Esordi. All'Officina realizzeremo "FUORI SCENA" laboratorio teatrale settimanale per giovani ed adulti, laboratori intensivi di "LA VITA TRA LE RIGHE" (5/7 FEBBRAIO 2016) dedicati agli amanti del teatro (professionisti e non) con cadenza bimestrale e tornerà "SEMI-Nuovi Orizzonti Naturali" con nuove e vecchie tematiche; progetto realizzato con la collaborazione anche di PianetaVerde Eventi.E chissà che non ci sia qualche altra sorpresa...
Nella passata stagione 2014/15 Areté Ensemble ha collaborato con il Teatro Kismet Opera e la direzione artistica di Teresa Ludovico nel laboratorio urbano Officina degli Esordi a Bari (http://officinadegliesordi.it) e si è occupata di parte dell'offerta formativa per adolescenti ed adulti. Un laboratorio dedicato ai "teenagers" ed uno intensivo dedicato agli adulti "La vita tra le righe". (Teatro Kismet Opera Link Formazione Officina degli Esordi). Ha inoltre co-diretto (assieme alla compagnia teatrale Vico Quarto Mazzini) la mini rassegna teatrale "Grado Zero".

Fuori Scena Loca Web

Areté Ensemble in collaborazione con Officina degli Esordi e Teatro Kismet Opera presentano

FUORI SCENA

Laboratorio teatrale annuale/settimanale
a cura di Areté Ensemble con Saba Salvemini e Annika Strøhm

La vita dell'attore in scena e fuori scena... Come si possono unire il suo corpo, la voce, i pensieri, i sentimenti?
Un viaggio dentro di sé, nelle relazioni umane, nel teatro. Un appuntamento settimanale per conoscersi e raccontare attraverso il gioco del teatro.
Negli incontri ci scalderemo corpo, voce e cuore con training, giochi attoriali, improvvisazioni. Lavoreremo su scene e monologhi, testi e canovacci. Scopriremo strumenti teatrali che ci faranno sentire vivi sul palco (e fuori) ed attraverso il gioco troveremo un accordo tra il corpo, la mente e i sentimenti dell'attore per fare in modo che possa giocare con serenità e piacere una storia. Impareremo a leggere un testo, metterlo in scena e giocarlo.
Per un teatro che aiuta a conoscere me stesso e l'altro, a giocarmi in scena e fuori scena.
A CHI E' RIVOLTO
Rivolto a tutte quelle persone che hanno il desiderio di scoprire il teatro, il suo gioco e la sua profondità.
ORARI
Lavoreremo il martedì dalle 18:00 alle 21:00. Il laboratorio è a numero chiuso. Lezioni di prova 20 e 27 ottobre dalle ore 18:00 alle 20:30.
Al termine del percorso è previsto uno spettacolo finale realizzato all'Officina degli Esordi.
COSTI
70 euro al mese + 40 euro di iscrizione
DOVE
Officina degli Esordi
via Crispi, 5 - Bari
CONTATTI
Areté Ensemble - direzione@areteensemble.com - www.areteensemble.com
Officina degli Esordi - 080.914.85.90 - info@officinadegliesordi.it - www.officinadegliesordi.it

UN PICCOLO EXCURSUS SULLA NOSTRA FORMAZIONE
Saba Salvemini si diploma alla scuola del Teatro Stabile di Genova nel 2000 mentre Annika Strøhm si diploma alla Nordic Theatre Academy nel 2001. Seguiamo poi per 4/5 anni il lavoro di Jurij Alshitz e dei suoi allievi G. Borgia e C. Di Domenico con cui fondiamo la Compagnia delle formiche. Nel frattempo partecipiamo saltuariamente a brevi workshop con diversi maestri europei (P. Byland, D. Manfredini, P. Nani, Rena Mirecka...). Al termine di questa esperienza seguiamo per due anni i laboratori tenuti da Anton Milenin. Nel 2007 lasciamo lo studio del lavoro di Milenin per fondare Areté Ensemble e cominciare cosi lo sviluppo di una nostra poetica. L'esigenza di apprendere ci spinge nel 2009 a frequentare i laboratori di Jean-Paul Denizon (attore e aiuto regista di Peter Brook) che abbiam seguito per 4 anni e che ha curato la regia della nostra produzione "Una scimmia all'Accademia - di F. Kafka". L'esperienza fatta con ogni maestro si è concretizzata di volta in volta con uno o più spettacoli della compagnia. Il laboratorio utilizzerà i diversi strumenti appresi in questi anni, prediligendo il punto di vista di Jean-Paul Denizon, la nostra ultima guida.
Ci occupiamo da anni di formazione e pedagogia teatrale.
Per ulteriori info: www.areteensemble.com

BIARTECA FESTIVAL

BIARTECA Festival Multimediale Internazionale. http://biarteca.com
Areté Ensemble partecipa e sostiene il Festival Biarteca dal 2007.
BIARTECA: un festival che ruota attorno al momento presente, che si crea cammin facendo.
Il Festival Multimediale Biarteca apre i suoi battenti per una settimana/dieci giorni tra luglio e agosto. Ben una quarantina di artisti provenienti un po' da tutti i capi del mondo si incontrano per offrire al pubblico due serate di performances, musica, teatro e video.
I partecipanti si incontrano, provano, si scambiano pareri, si invitano nei reciproci progetti, si lasciano ispirare dai luoghi, dalle persone e finalmente gli ultimi due giorni aprono al pubblico i propri lavori.
Il pubblico è invitato a partecipare e curiosare fin dal primo giorno, ma la vera festa è nelle "aperture". In questi giorni si presenta un panorama completo del frutto del lavoro dellaperiodo di lavoro per creare un luogo in cui pubblico e non pubblico si incontrano scoprendo altri modi di osservare ed ascoltare...I viottoli, le piazzette, il fiume, le chiese sono alcuni degli angoli che negli anni hanno ospitato le diverse performances. Il piccolo centro di Rosazza si fa girandola itinerante, panorama onirico. Il pubblico attraversa il borgo alla scoperta dei microeventi proposti simultaneamente, sceglie e si sofferma su quelli che più gli sono affini.
Gli artisti pernottano nella splendida valle Cervo, ospiti di amici e colleghi; mangiano tutti assieme e la presenza di una cucina professionale permette ad ognuno di loro di destreggiarsi a turno nelle proprie ricette nazionali. Un momento dedicato alla creatività ed al piacere di stare assieme che sfocia nell'incontro con il pubblico: una piccola festa, una "comunione".
Biarteca è, da sempre, un Festival Internazionale. Un incontro tra professionisti che si fa al contempo scambio e piacere. Nelle ultime edizioni 25 nazionalità diverse hanno calpestato i ciotoli del centro storico di Rosazza ed oltre un centinaio di artisti – provenienti dai campi più svariati dell'arte - hanno offerto le loro creazioni al pubblico biellese.
Negli anni si è creata una vera e propria famiglia e Biarteca si va facendo per gli artisti, il pubblico e gli abitanti del territorio un momento "atteso tutto l'anno". Uno di quei luoghi "magici" dove lo scambio, il dialogo e la reciproca ispirazione sono di casa.

Biarteca -_Foto_1Biarteca -_Foto_2Biarteca -_Foto_3Biarteca -_Foto_4Biarteca -_Foto_5Biarteca -_Foto_6Biarteca -_Foto_7Biarteca -_Foto_8Biarteca -_Foto_9Biarteca -_Foto_10Biarteca -_Foto_11Biarteca -_Foto_12Biarteca -_Foto_13Biarteca -_Foto_14Biarteca -_Foto_15Biarteca -_Foto_16Biarteca -_Foto_17Biarteca -_Foto_18Biarteca -_Foto_19Biarteca -_Foto_20Biarteca -_Foto_21Biarteca---Foto-22Biarteca -_Foto_23Biarteca -_Foto_24


Nel 2003 un gruppo di artisti internazionali, dopo aver trascorso le vacanze estive a Rosazza, decide di invitare nella Valle del Cervo amici e colleghi per condividere la vita valligiana e le possibilità creative offerte dai luoghi, dalla gente e dalla loro storia. Grazie all'adesione di artisti e amici biellesi, che hanno messo generosamente a disposizione le loro competenze e il loro appoggio incondizionato, ha luogo un esperimento di residenza artistica breve sul territorio, denominato Scalatupa re:move. L'anno successivo il progetto evolve in BI ARTECA, Festival multimediale di arti performative, che giunge quest'anno alla sua nona edizione.
In varie occasione gli artisti ospiti hanno offerto laboratori e incontri gratuiti aperti a chiunque fosse interessato.
BI ARTECA nasce dall'amore per la Valle del Cervo, dal desiderio di farvi ritorno, e di invitarvi chi non la conosce a investire il frutto delle proprie ricerche ed esperienze in un'occasione di incontro, confronto e libera creazione condivisa.
Il festival si è autofinanziato fin dagli inizi con l'aiuto di Proloco e privati. La disponibilità della popolazione locale, e degli artisti invitati, che rinunciano a ogni forma di compenso, contribuendo spesso con materiali e mezzi propri, ha fatto si' che un budget minimo fosse sufficiente per almeno trentacinque artisti partecipanti e una ventina di eventi per ogni singola edizione del Festival.
Il Festival ha sempre avuto luogo in forma assolutamente gratuita.
UNA PICCOLA DEFINIZIONE
BI ARTECA nasce come occasione di incontro, confronto e creazione delle arti
coreutiche, plastiche, visuali e performative e si articola in spazi scenici non convenzionali, proponendo installazioni, concerti, proiezioni di video arte e laboratori aperti al pubblico. Attraverso la confluenza di molteplici linguaggi BI ARTECA offre uno spazio di libero coinvolgimento.

X Three

Una folle perfomance teatrale in utero
di e con Saba Salvemini
Una produzione Areté Ensemble

Locandina-X-Three--Locandina-RGB 2Saba SalvemininiX-Three-Foto-1X-Three-Foto-2 

SINOSSI

Le folli avventure di un giovane spermatozoo all'interno del ventre materno.
Uno spettacolo divertente ed un po' delirante che parla dell'uomo, dell'umanità e di quella fratellanza che noi tutti, ognuno a suo modo, ci auspichiamo avvenga nel più breve tempo possibile.

POCHE NOTE

"X Three nasce dal desiderio di comprendere, per quanto possibile, il mistero della nascita.Essendo chiaramente un'impresa impossibile specialmente per un essere umano di sesso maschile...non posso che affrontare il tema e la questione attraverso il gioco, la leggerezza ed un poco di follia per recuperare dall'esperienza teatrale qualche traccia, stralcio, informazione...che mi arricchisca e mi avvicini un po' di più alla creatura che la mia compagna porta in grembo."
"X Three" è una perfomance teatrale, un'improvvisazione strutturata nel testo e nell'azione che di sera in sera si costruisce ed arricchisce.